Il Fotovoltaico - Intermatica Torna su
Preferenze

Innovazione, Tecnologia, Soluzioni

Innovazione al servizio delle AziendeIl Fotovoltaico

La soluzione per ottenere maggiore efficienza e minore deterioramento dei pannelli solari

Fotovoltaico

 

Sentiamo spesso parlare di Green Energy. Ma cosa si intende esattamente con questo termine?

Possiamo definire la green energy una qualsiasi fonte energetica che si rigenera almeno alla stessa velocità con cui si utilizza, proveniente da fonti che possono essere indicate come ‘green’ sia per la loro inesauribilità, sia per il relativamente minore impatto che hanno sull’ambiente. Per estensione, si tratta di tutte quelle forme di energia generate da fonti il cui continuo utilizzo non pregiudica l’utilizzo delle stesse da parte delle generazioni future.

Negli anni ci siamo avvicinati a questo tema portando con il nostro know-how e la propensione ad innovare.

 

Abbiamo sviluppato competenze ed expertise per fornire un prodotto ed un servizio post vendita personalizzati, a totale copertura delle esigenze del Cliente.

 

Nel settore fotovoltaico non esiste però manutenzione che possa superare il deterioramento dei materiali.

Determinati fattori possono compromettere la capacità di un impianto fotovoltaico fino, a volte, a renderlo inservibile.

I pannelli solari sono naturalmente esposti agli agenti atmosferici tipici dell’ambiente in cui sono installati: sporcizia, polvere, escrementi di volatili, etc., possono velare la superficie dei pannelli e ridurne l’efficienza.

Condizioni Atmosferiche

Deterioramento dei materiali

Grandine, sassi, rami e detriti possono causare crepe sulla superficie di vetro provocando riduzione nell’efficienza o, addirittura, sostituzione del pannello.

Il deterioramento del vetro a protezione dei pannelli solari, così come quello della cella solare comporta una riduzione dell’efficienza.

 

Un pannello solare varia la propria efficienza, in funzione dell'angolo di incidenza dei raggi solari che insistono sulle celle. 

Funzionamento

Efficienza

L’angolo di incidenza per un’efficienza ottimale è di 90°,  pertanto i tecnici regolano l’inclinazione per raggiungere tale angolazione al momento di massima altezza del sole sull’orizzonte, ore 12.00 circa.

L’inclinazione, inoltre, non è costante durante l’anno in quanto l’altezza del sole sull’orizzonte varia con il variare delle stagioni.

L’orientamento geografico e l’angolo di inclinazione (tilt) possono influire sul rendimento energetico dell’impianto.

 

Non esiste un angolo di inclinazione che offra l’efficienza ottimale durante tutto l’arco della giornata e per tutte le stagioni.

Utilizzando il principio di diffrazione ottica, si può facilmente osservare come inserendo un prisma tra la sorgente ed il target, i raggi di luce vengano deviati di un certo grado rispetto all’angolo di incidenza.

Inoltre la luce viene divisa in differenti frequenze; inserendo opportuni filtri è possibile consentire il passaggio delle frequenze più efficienti ed il blocco di quelle meno.

Pertanto, dopo approfonditi studi e ricerche, è apparso chiaro che il percorso per raggiungere l’obiettivo fosse nella

Diffrazione Olografica Adattiva

 

Difrazione

Miglioramento delle performance grazie all’incidenza ottimale ed il filtraggio della luce 

Pellicola OQS

 

La pellicola OQS è un film auto adesivo basato sulla diffrazione olografica adattiva.

Applicata sulla superficie del pannello solare, la pellicola corregge l’incidenza dei raggi solari ottimizzando l’angolo di impatto dei fotoni sulle celle sensibili.

Il risultato è un aumento straordinario delle performance ed una protezione da sporcizia e deterioramento.

 

+30% PERFORMANCE

Intermatica è Partner di Aequelios per la distribuzione commerciale della Pellicola OQS. 

Richiedi informazioni